Anna, Lisa e Vivien raccontano!

13 ottobre 2017

Ci siamo chieste cosa fare dopo un anno di lavoro e prima di dedicarci nuovamente allo studio. Casualmente siamo venute a conoscenza dell’associazione “Aiutare senza Confini” e ci sembrava il modo migliore per viaggiare in un paese, venire a contatto con la cultura del posto e allo stesso tempo utilizzare il nostro tempo saggiamente, trasmettendo le nostre conoscenze di “pronto soccorso”.
Fermamente decise noi tre, Anna, Lisa e Vivien, siamo partite per Bangkok con destinazione Mae Sot.
Appena sul posto abbiamo avuto la possibilità di conoscere la cultura thai partecipando alla Giornata Nazionale della Gioventù, organizzata dai Rays of Youth. Abbiamo immediatamente conosciuto nuove persone e siamo rimaste colpite dall’impegno e la devozione verso i bambini e i giovani. In questa giornata abbiamo avuto la fortuna di conoscere una persona molto speciale, la quale ci ha fatto da guida nelle settimane successive mostrandoci la cultura e i luoghi più belli. In questo breve periodo trascorso insieme si è instaurato un rapporto di fiducia e una bellissima amicizia. Il ricordo più bello è stato quando ci ha invitato a casa sua, nel suo villaggio e ci ha cucinato piatti tipici dei Kareen.
La nostra formazione offerta nelle scuole Ray of Hope ci ha lasciato un ricordo profondo, perché i bambini erano sempre molto volenterosi di apprendere, gentili e cortesi. Anche i giovani di Rays of Youth si sono presi cura di noi. Ci hanno mostrato la città Mae Sot e ci hanno fatto conoscere la cucina birmana e thailandese.
A Mae Sot abbiamo passato una bellissima esperienza. Dopo 6 settimane ritorniamo a casa con uno zaino pieno di ricordi ed esperienze preziose.
Siamo molto grate ed orgogliose di aver preso questa decisione.
Rimaniamo con un Mingalaba e un Tablê.